Stati Uniti, la rapina è comica: cadono pistola e pantaloni

Ladro.exe ha smesso di funzionare (screenshot Aurora Police Department)

Seppur sia una cosa non molto nobile, rubare è se vogliamo ‘un’arte’. Non ci si improvvisa rapinatori da un giorno all’altro, ci vuole un po’ di mestiere e molto sangue freddo come in qualsiasi altro contesto della vita.

Evidentemente un uomo di Aurora, ridente cittadina del Colorado, non si è esercitato abbastanza davanti allo specchio prima di compiere quello che resterà uno dei più comici tentativi di rapina degli ultimi anni.

La pagina Facebook dell’Aurora Police Department ha pubblicato un video nel quale si vede un maldestro tentativo di rapina in un negozio di sigarette elettroniche. A corredo del filmato, la polizia stessa ha chiesto aiuto alla cittadinanza per individuare le generalità dell’uomo, che a seguito del tentativo è scappato facendo perdere le sue tracce.


L’uomo, come si vede nel video, è entrato nel negozio in modo apparentemente tranquillo, indossando occhiali da sole e un cappellino rosso. Una volta avvicinato al bancone fa una domanda alla commessa e poi porta le mani alla tasca. Prende la pistola (che si è scoperto essere una replica giocattolo) ma la goffaggine lo frega: l’arma cade e scivola oltre il bancone.

Nella frenesia la donna quasi non si accorge di nulla, mentre l’uomo tenta prima di recuperare la pistola, poi capisce che non è aria e scappa via, non senza danneggiare la merce e le vetrine.

La faccenda prende un’ulteriore piega comica quando l’uomo, nello scappare, subisce una lenta e inesorabile caduta dei pantaloni, che raggiunge il suo apice nell’uscire dalla porta del negozio.

Insomma, per questo rapinatore una giornataccia: bottino zero, figuraccia colta dalle videocamere di sorveglianza e la polizia alle calcagna. Fortunatamente possiamo scherzarci su: nel tentativo di rapina e attimi successivi non si sono registrate ferite, solo un po’ di spavento per la commessa che ha prontamente chiamato la polizia, chiudendo il negozio ed evitando dunque ulteriori ripensamenti da parte del ricercato.

LEGGI ANCHE: