Stato e mercato insieme per una nuova Pubblica Amministrazione

·2 minuto per la lettura
featured 1418457
featured 1418457

Roma, 6 lug. (askanews) – La Pubblica Amministrazione ha un’occasione irripetibile per sburocratizzarsi e rendere l’Italia più competitiva sullo scenario mondiale post-pandemia: quella offerta dal Piano nazionale di Ripresa e resilienza. Se ne è parlato al Cnel durante il forum “Cantiere Innovazione”, una grande arena virtuale di confronto tra istituzioni e imprese per immaginare procedimenti amministrativi finalmente semplici e veloci.

Nel suo intervento il ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta ha spiegato che i primi due provvedimenti del Pnrr, Semplificazioni e Governance e reclutamento nella Pa, diventeranno presto legge e tuttavia la più grande riforma già approvata è stata la credibilità. Questo Governo – ha spiegato Brunetta – è credibile perché rispetta gli impegni e rispetta i tempi” e quindi produce “asset invisibili come fiducia e reputazione”.

“Per questa ragione – ha detto il ministro della Pa – io sono moderatamente ottimista, vedo i risultati già manifestarsi, vedo che la congiuntura astrale, lo dico con un sorriso ovviamente, sta producendo i suoi effetti”.

Al forum si è poi discusso di quanto il modello più avanzato di partenariato pubblico-privato in ambito Pa, come le applicazioni informatiche che connettono il governo locale con i cittadini, possa contribuire all’efficientamento della macchina pubblica.

“E’ fondamentale, come sempre – ha commentato Brunetta -. Più Stato e più mercato, se vogliamo usare uno slogan. Più Stato perché abbiamo bisogno di più sicurezza e più mercato perché la sicurezza va declinata anche grazie agli spiriti animali del mercato, senza i quali non si va da nessuna parte”.

Per Amalia Maggioli, Consigliere delegato del Gruppo Maggioli, leader nel settore della trasformazione digitale e della semplificazione dei processi nelle Pa, le parole del ministro sono suonate come un grande incoraggiamento.

“Le vedo come una grande opportunità, non dico l’ultima opportunità, l’ultima chiamata alle armi, ma sicuramente un appoggio del genere da parte dello Stato, un governo come questo, per tutti gli aggettivi che il ministro stesso ha usato, sono per noi una grande opportunità – ha detto Maggioli -. Quando dico noi parlo di noi imprese, considerate che noi lavoriamo con la Pa da oltre 100 anni… Però la percezione, la consapevolezza che sta cambiando qualcosa è molto forte in questo ultimo anno e curiosamente, dopo un anno complicatissimo in cui magari le imprese sono rimaste un attimo ad osservare, forse proprio questo periodo di osservazione, ma anche di grande collaborazione, è servito a far capire sia al pubblico così come al privato quanto l’unione di queste due forze possa dare come risultato”.

L’obiettivo di lungo termine del Forum “Cantiere Innovazione”, da cui il nome, è infatti quello di delineare una piattaforma digitale che standardizzi i procedimenti amministrativi: lavori in corso verso un “cloud” della semplificazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli