Stato-mafia, Fascina (Fi): M5s attacca Berlusconi per coprire i suoi disastri

Pol/Luc

Roma, 11 nov. (askanews) - "Francesco D'Uva, già capogruppo del Movimento Cinque Stelle e mancato ministro del governo giallorosso, sputa veleno sul nostro Presidente Silvio Berlusconi, attaccandolo su garanzie e strumenti di difesa processuali previsti dalle nostre leggi. La vena manettara e giustizialista dei grillini non si smentisce mai ed emerge quotidianamente con le loro dichiarazioni e, ahinoi, con i loro provvedimenti normativi (cominciando dalla bomba nucleare del 'fine processo mai' che scatterà dal 1 gennaio). Ma gli attacchi non ci stupiscono, i pentastellati devono pur coprire il disastro che stanno arrecando al Paese aggrappandosi alle notizie, anche le più futili, per dissimulare il nervosismo generato da una Forza Italia in ripresa e da un centrodestra unito, vincente e imbattibile". Lo afferma in una nota Marta Fascina, deputata di Forza Italia.

"Il presidente Silvio Berlusconi - prosegue - è il passato, il presente e futuro di questo Paese, continuerà ad occupare preponderantemente la scena politica italiana in quanto ultimo capo del governo democraticamente eletto, eccelso imprenditore prestato alla politica e unico vero leader e impareggiabile statista destinatario di centinaia di milioni di voti. Chi lo insulta, avesse almeno la decenza ed il buon senso di guardarsi allo specchio".