Stato-Regioni, ok su decreto Viminale per servizi asilo e accoglienza -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 8 nov. (askanews) - "Più in generale - prosegue Biffoni - il decreto consente di andare in continuità, in termini di servizi, rispetto allo SPRAR. L'impianto delle linee guida, allegate al decreto, conferma infatti quegli standard definiti e implementati negli anni, che hanno reso la rete dei Comuni una delle migliori prassi in Europa nella presa in carico dei rifugiati. Si sancisce, inoltre, la natura della rete come sistema unico di accoglienza per tutti i minori stranieri non accompagnati, dando così omogeneità e piena tutela a questo segmento particolarmente vulnerabile di migranti, oltre che ai Comuni, che hanno oggi la possibilità, entrando in Siproimi, di non dover più sostenere i costi, molto onerosi e spesso fuori bilancio, perché non prevedibili, della loro presa in carico.

(Segue)