Stazione brandizzata per 3 mesi, metro Roma celebra Fiamme Gialle

·2 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - La stazione Cipro, fermata della linea A della metropolitana di Roma a pochi passi dai Musei Vaticani, si tinge di giallo in occasione del centenario delle Fiamme Gialle nell'atletica leggera e per omaggiare gli atleti olimpici e paralimpici del gruppo sportivo reduci dai trionfi di Tokyo. Questa mattina una delegazione di atleti è salita per la prima volta sul treno dedicato, timbrando il biglietto della serie speciale a tiratura limitata presso la stazione Battistini e scendendo alla fermata Cipro, che per i prossimi tre mesi si chiamerà "Cipro-Fiamme Gialle". Nella stazione immagini e grafici ripercorrono la storia e i successi dei 100 anni dell'atletica leggera delle Fiamme Gialle. "La stazione è stata brandizzata e per tre mesi assumerà il nome di 'Cipro-Fiamme Gialle' - ha spiegato il generale Vincenzo Parrinello, comandante del gruppo polisportivo Fiamme Gialle - Quindi chiunque può vedere e ammirare le immagini che rendono un doveroso omaggio a coloro che nella storia hanno conquistato grandi medaglie. Inoltre è stato brandizzato un treno della linea A e sono stati realizzati dei biglietti con lo slogan in cui crediamo fermamente: una squadra, un secolo di sport". "E' una grande emozione e soddisfazione essere qui. I risultati ti portano a questa visibilità e questo spero sia solamente l'inizio. E' un onore e motivo di orgoglio vedere le nostre immagini sulla metro", ha ammesso l'oro olimpico nei 20 km di marcia Antonella Palmisano. Emozionatissima anche Ambra Sabatini, oro nei 100 metri T63 alle Paralimpiadi di Tokyo: "Non mi aspettavo tutto questo. Sapere che le persone, almeno per tre mesi, vedranno le nostre foto e magari saranno anche di ispirazione per qualcuno, è bellissimo". L'iniziativa, che si concluderà tra tre mesi, "rappresenta qualcosa di unico - ha concluso il Comandante del Centro Sportivo, Gen.B. Flavio Aniello - Sono certo che anche il viaggiatore più distratto non potrà non rivolgere uno sguardo a queste nostre icone e ricordare che nella storia dello sport una buona fetta è stata scritta dalle Fiamme Gialle. Grazie mille all'Atac e ai nostri atleti".

(ITALPRESS).

spf/pal/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli