Stefani (Lega): su Autonomia da Boccia solo propaganda

Rea

Roma, 14 ott. (askanews) - "Da quando Boccia è ministro nessuno ha visto alcun atto tranne meri propositi che tra l'altro gettano nel limbo l'autonomia. Se non ha le idee chiare basterebbe chiedesse al suo presidente del consiglio Conte, visto che c'era fin dall'inizio e con il quale mi sono sempre confrontata. Conte c'era e presiedeva i vertici di luglio e agosto fra tutti i ministeri dove del testo si è a lungo parlato, discusso e addirittura steso una versione sulle singole materie: quella voluta dai Cinque Stelle". Così Erika Stefani, senatrice leghista già ministro per le Autonomie, che rivendica:

"Al Ministero lo scorso anno si è lavorato con serietà per far una lunga e laboriosa trattativa per arrivare alle proposte di autonomia da parte delle amministrazioni tanto che anche il Ministero della economia e finanze a febbraio 2019 aveva dato il suo placet. Il tempo si perde denigrando il lavoro altrui. Boccia riprenda le trattative lasciate a fine agosto andando avanti e dando finalmente risposte alle legittime richieste avanzate dai territori".