Stefania Craxi avverte: ''Quando sono divise Italia e Francia perdono entrambe''

(Adnkronos) - ''Innanzitutto penso che quello tra Meloni e Macron sia uno strappo ingigantito, legato per lo più a motivi di natura interna alla Francia. Ma è giusto fare ogni sforzo per ricucire. Ha fatto bene, quindi, il presidente Mattarella, che ha un rapporto di tipo personale con Macron, a intervenire". Lo dice all'Adnkronos la senatrice azzurra e presidente della commissione Esteri di palazzo Madama, Stefania Craxi, commentando la telefonata di oggi tra Sergio Mattarella e il presidente della Repubblica francese dopo le tensioni sull'emergenza migranti.

''Parliamo di due Paesi, Italia e Francia, che devono avere un comune destino, perchè -avverte Craxi- ogni volta che si sono divisi, penso alla Libia, hanno perso entrambi. Hanno un'identica proiezione mediterranea e molte cose in comune di cui bisogna tener conto. Ha fatto bene, ripeto, Mattarella a intervenire. Chiunque possa in questo momento utilizzare i suoi buoni uffici per ricomporre una frattura inutilmente ingigantita, è bene che lo faccia. Dopodiché -sottolinea la senatrice forzista- vorrei ricordare che da poco abbiamo firmato il cosiddetto trattato del Quirinale, che impegna Italia e Francia a una collaborazione più stretta e mi auguro che se ne faccia buon uso''.