Stefano Bandecchi: “La scuola del M5S non mi sorprende, Conte segue l’input di Berlusconi”

featured 1603570
featured 1603570

(Adnkronos) – Roma, 3 maggio 2022. Non si sorprende Stefano Bandecchi, Presidente CdA dell’Unicusano e Consigliere del Cavaliere Silvio Berlusconi, che commenta la nascita della scuola di formazione politica del Movimento 5S alla redazione del quotidiano .

“Non sono sorpreso del fatto che il prof. Conte abbia deciso di cambiare radicalmente, seguendo l’input del Cavaliere Berlusconi, l’Universitas Libertatis, che ho realizzato insieme a lui e che continuo a gestire.”

“Sono stato felice – continua Bandecchi – nell’apprendere questa iniziativa politico culturale, a mio avviso indispensabile per la formazione del politico del futuro che non potrà più essere un improvvisato e neppure un chicchessia qualsiasi.”

Sull’importanza della formazione politica. “Ritengo che la base indispensabile di partenza per un politico importante è prima di tutto il lavoro che il soggetto ha condotto fino al giorno di entrare in politica. Imprenditori, liberi professionisti, professori e grandi dirigenti di aziende pubbliche e private sono le persone più indicate per poter dare un buon governo alla Nazione, ma è pur vero che nessuno nasce imparato e che la politica si differenza dall’impresa e dal management perché crea profitto sociale per tutti e crea sviluppo per la Nazione. Ed ecco che un ottimo imprenditore o professionista non è necessariamente uno statista illuminato a meno che non conosca esattamente la situazione geopolitica, economia e sociale della Nazione, dell’Europa e del mondo. Ad oggi, l’Universitas Libertatis ha una marcia didattica in più, la partnership con Unicusano.”

UFFICIO STAMPA

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli