Stellantis, Mike Manley lascia gruppo da 1/11, diventerà Ceo AutoNation

·2 minuto per la lettura
Mike Manley, 'Head of Americas' di Stellantis a Detroit

MILANO (Reuters) -L'ex Ceo di Fca, Mike Manley, lascerà dall'1 novembre il ruolo di 'Head of Americas' di Stellantis per assumere l'incarico di numero uno di AutoNation, il più grande rivenditore di auto americano, con sede in Florida.

Lo dice una nota del gruppo aggiungendo che Mark Stewart (Chief Operating Officer, Nord America) e Antonio Filosa (Chief Operating Officer, Sud America), entrambi membri del comitato esecutivo, d'ora in poi riporteranno direttamente all'AD Carlos Tavares.

Manley, classe '64, nato a Edenbridge, nel Regno Unito, fu nominato AD di Fca alla morte di Sergio Marchionne nel 2018.

A gennaio del 2021, con la nascita di Stellantis, che ha contributo a creare, il manager britannico ha assunto la carica di Head of Americas del nuovo gruppo nato dalla fusione di Fca e Psa.

"Ho avuto la fortuna di conoscere Mike prima come concorrente, poi come partner e collega nella creazione di Stellantis, ma - soprattutto - sempre come amico", ha commentato nella nota Tavares.

"Gli anni passati alla guida di Jeep sono stati fondamentali per la trasformazione del brand e poi, in qualità di amministratore delegato di Fca, ha portato l’azienda a raggiungere risultati record in uno dei periodi più difficili della sua storia", ha aggiunto il presidente di Stellantis, John Elkann.

Manley farà parte del consiglio di amministrazione della Fondazione Stellantis.

Secondo un banchiere d'affari, che ha lavorato con Fca, l'ambizione di Manley era quella di riprendere il ruolo di AD.

Il suo passaggio ad AutoNation risolverà anche il problema della nuova guida per il rivenditore di auto americano - che ha registrato un fatturato di 20,4 miliardi di dollari nel 2020 - da tempo alla ricerca di un successore al Ceo di lungo corso Mike Jackson.

(In redazione a Milano Andrea Mandalà, Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli