Stimolo necessario fino a ritorno inflazione a 2% - Panetta

·1 minuto per la lettura
Il membro del board Bce Fabio Panetta fotografato in un corridoio della sede della Banca d'Italia

FRANCOFORTE (Reuters) - La Banca centrale europea non dovrebbe ridurre le misure aggressive di stimolo fino a quando l'economia della zona euro non raggiungerà il suo potenziale di crescita e l'inflazione non sarà tornata al 2%.

A dirlo è il membro del board Bce Fabio Panetta in un discorso.

"I dati suggeriscono che dovremmo evitare di ritirare le politiche di sostegno -- sia deliberatamente sia tollerando ricadute avverse -- fino a quando non sia chiuso l'output gap e l'inflazione non sia tornata in maniera stabile al 2%", ha detto.

"Per quanto riguarda la Bce, questo significa che dovremo mantenere condizioni di finanziamento molto favorevoli ben oltre la fine del periodo pandemico", ha aggiunto Panetta.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)