Stoltenberg: Nato preoccupata da ascesa Cina e sue spese militari

Coa

Roma, 16 giu. (askanews) - Gli alleati della Nato sono "preoccupati" per "l'ascesa della Cina" e i suoi "ingenti investimenti nella capacit militari moderne" e chiedono a Pechino che "si impegni in negoziati sul controllo degli armamenti". Lo ha detto oggi il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, presentando il vertice dei ministri della Difesa dell'Alleanza di domani e dopodomani a Bruxelles.

Stoltenberg ha spiegato che la Cina ha investito soprattutto in "testate nucleari". "Come potenza mondiale hanno anche la responsabilit di impegnarsi in colloqui sul controllo degli armamenti", un tema su cui Pechino stata finora "riluttante", ha detto il leader della Nato.

In ogni caso, ha insistito Stoltenberg, "non siamo ancora nella situazione vissuta ai tempi della Guerra Fredda, con corse agli armamenti davvero pericolose". "Ma vediamo alcuni sviluppi che ci disturbano parecchio", ha precisato. "C' un pericolo".