Stop allo stigma: al via Ro.Mens, Festival della Salute mentale

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 19 set. (askanews) - "Per l'inclusione sociale contro il pregiudizio": questi gli obbiettivi del Festival della salute mentale RO.MENS che si svolgerà a Roma, dal 26 settembre al 2 ottobre 2022, organizzato dal Dipartimento di Salute Mentale dell'ASL Roma 2, il più grande d'Italia con un bacino di utenza di circa 1mln300mila abitanti, con il patrocinio di Roma Capitale e della RAI. Madrina l'attrice comica Cinzia Leone. Nell'arco della settimana si svolgeranno eventi musicali, teatrali, cinematografici, culturali, artistici e sportivi. Saranno presentati anche i risultati dell'indagine nazionale BVA DOXA sulla salute mentale. In arrivo dal mondo dello spettacolo diversi contributi video con la condivisione delle ragioni del Festival, tra i primi Lillo, Paolo Ruffini e Cinzia Leone. Tutte le informazioni relative al Festival, compresa l'articolazione e le locandine dei singoli eventi, sono consultabili sul portale www.salutementale.net in continuo aggiornamento.

"Lo stigma è una seconda malattia che inchioda i disturbi psichiatrici alle persone che ne soffrono. Una etichetta che non si toglie" evidenzia sul portale il Direttore del Dipartimento di Salute Mentale, ASL Roma 2, Massimo Cozza, "la tutela della salute mentale non può prescindere da una serrata lotta allo stigma, ed in primo luogo ai pregiudizi, spesso infondati e privi di evidenze scientifiche, verso le persone con disturbi mentali. Con discriminazioni in ambito sociale, per la formazione ed il lavoro, per la ricerca dell'abitazione, per la costruzione ed il mantenimento delle relazioni. Stigma è sinonimo di marchio, che può portare alla deriva psicologica e sociale, ad emarginazione, con vissuti di vergogna anche da parte dei familiari, solitudine e gravi difficoltà di accesso alle cure.

È quindi importante cercare di smentire e contrastare queste false credenze, come con merito ha fatto l'Istituto Superiore di Sanità nelle pagine web su "falsi miti e bufale" dedicate alla salute mentale (www.issalute.it/index.php/falsi-miti-e-bufale/salute-mentale). E come sta realizzando il Dipartimento di Salute Mentale dell'ASL Roma 2, con i preziosi patrocini di Roma Capitale e della RAI e con la straordinaria partecipazione di diversi artisti, con l'evento a carattere nazionale RO.MENS, Festival della Salute Mentale per l'inclusione sociale contro il pregiudizio, che si svolge dal 26 settembre al 2 ottobre 2022".

"Sul fronte del contrasto allo stigma ed ai pregiudizi c'è molto da fare - aggiunge - da parte di tutti. Un loro ridimensionamento potrebbe consentire un maggiore emporwement, di aumentare l'autostima e la capacità di autodeterminazione, di realizzare le proprie aspettative e di facilitare l'accesso alle cure. I servizi di salute mentale, le ASL, i Comuni e le Regioni, fino allo stesso Governo nazionale, dovrebbero realizzare più iniziative contro lo stigma ed i pregiudizi. Ma il ruolo principale è giocato dai mass media, dalla cultura del Paese. Senza informazioni corrette, evitando l'attribuzione automatica alla follia di ogni episodio eclatante di cronaca nera, promuovendo una sensibilizzazione positiva verso le problematiche correlate ai disturbi mentali, riducendo l'atteggiamento stigmatizzante. Ognuno di noi può fare la propria parte".