Stop a Commissaria Ue designata rumena, conflitto d'interessi -2

Loc

Bruxelles, 26 set. (askanews) - Ora la Conferenza dei presidenti del Parlamento europeo dovrà decidere come procedere, anche in consultazione con la presidente eletta della nuova Commissione, Ursula von der Leyen.

Le possibilità a questo punto sono sostanzialmente tre: o la Plumb si libera del potenziale conflitto d'interessi vendendo gli asset a rischio che possiede; o le viene assegnato da von der Leuyen un portafogli diverso da quello dei Trasporti nella nuova Commissione, per il quale non sussista il conflitto d'interessi; oppure c'è la soluzione più radicale: la presidente eletta chiede al governo di Bucarest (che in questi giorni è in bilico e rischia la sfiducia del Parlamento rumeno) di proporre un'altra persona come commissario designato.