Stop gas Gazprom è tentativo di ricatto da parte della Russia - von der Leyen

Il logo Gazprom a San Pietroburgo

BRUXELLES (Reuters) - L'annuncio del gigante del gas russo Gazprom, che ha comunicato di voler sospendere unilateralmente la consegna di gas ad alcuni clienti in Europa, è un altro tentativo della Russia di usare il gas come arma di ricatto.

A dirlo è la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

"Questo è ingiustificato e inaccettabile. E mostra ancora una volta l'inaffidabilità della Russia come fornitore di gas", ha detto von der Leyen in un comunicato.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli