Stop voli Gran Bretagna, Ue: "Serve coordinamento"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

La Commissione europea esorta gli Stati membri a "coordinarsi" sulla questione del blocco dei voli dalla Gran Bretagna, dopo l'allarme provocato dalla diffusione della nuova variante del coronavirus registrata in Inghilterra. "La Commissione - dice all'Adnkronos il portavoce di turno dell'esecutivo Ue Tim McPhie - è in contatto con gli Stati membri per facilitare lo scambio di informazione e incoraggiarli a coordinarsi tra di loro".

In precedenza il governo spagnolo aveva alla presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, e il presidente del Consiglio Europeo, Charles Michel, "una risposta comunitaria coordinata" dopo che alcuni Paesi, tra i quali l'Italia, hanno deciso di sospendere i voli. Con un comunicato, la Moncloa ha sottolineato che "l'obiettivo è proteggere i diritti dei cittadini comunitari con il coordinamento, evitando azioni unilaterali". Il governo spagnolo ha quindi ha detto di aspettarsi "una risposta rapida" da parte delle istituzioni europee. Ma se non ci sarà, ha concluso, "agirà in difesa degli interessi e dei diretti dei cittadini spagnoli".

Colloqui intanto tra Parigi, Berlino e Bruxelles sulle misure da adottare di fronte alla nuova variante del coronavirus scoperta nel Regno Unito. Lo ha reso noto l'Eliseo spiegando che 'Emmanuel Macron, Angela Merkel, Ursula Von der Leyen e Charles Michel hanno avuto contatti.