Storica assenza di Elisabetta in Parlamento: Carlo legge "il discorso della Regina"

Vuoto il Trono della Regina: il figlio Carlo legge il suo discorso
Vuoto il Trono della Regina: il figlio Carlo legge il suo discorso

La regina Elisabetta non ha partecipato alla cerimonia di apertura del Parlamento. È la terza volta in settant’anni che la sovrana non si è presentata a questo importante evento istituzionale: una volta perché aspettava Andrea e una volta perché incinta di Edoardo.

È stato il figlio Carlo a dover leggere quello che per tradizione viene chiamato “Il discorso della regina”. Accanto a lui c’erano William, nipote della regina, e Camilla di Cornovaglia, moglie di Carlo. Il Queen's Speech viene letto solitamente in una Camera alta non elettiva del Parlamento, poiché i reali non hanno accesso alla Camera dei Comuni.

Negli anni precedenti, la regina Elisabetta II arrivava a Westminster in carrozza dalla sua residenza di Buckingham Palace. La sovrana veniva accompagnata dal reggimento di cavalleria della "Household Cavalry" ed era preceduta dalla sua Corona trasportata in un'altra carrozza. Il discorso viene sempre scritto a mano su una pergamena e deve durare circa 10 minuti.

GUARDA ANCHE: Dall'Inghilterra la sofferta decisione della Regina Elisabetta

La regina Elisabetta ha dovuto rinunciare al discorso di quest’anno a causa di problemi di mobilità annunciati da una nota ufficiale diffusa da Buckingham Palace: “La Regina continua a sperimentare problemi episodici di mobilità e, dopo essersi consultata con i suoi medici, ha deciso con riluttanza di non partecipare allo State Opening. Su richiesta di Sua Maestà, e con l'accordo delle autorità preposte, il Principe di Galles leggerà il Queen's Speech in sua vece, con il Duca di Cambridge presente”. Carlo, quindi, ha sostituito la regina, è sceso da una Rolls Royce ed è stato ricevuto dall'abituale schieramento di funzionari parlamentari e militari.

Vuoto il Trono della Regina: il figlio Carlo legge il suo discorso
Vuoto il Trono della Regina: il figlio Carlo legge il suo discorso

Nell’aula colpiva lo spazio centrale del Trono completamente vuoto. La preoccupazione per lo stato di salute della Sovrana cresce di giorno in giorno e i sudditi iniziano a pensare che alle feste per il Giubileo la sovrana possa non essere presente. Carlo, attraverso il suo discorso, ha cercato di spostare l’attenzione di tutti su temi di interesse comune come la "crescita, rafforzando l'economia ed aiutando le famiglie a far fronte all'aumento del costo della vita". "Il mio governo aumenterà le opportunità in tutte le parti del Paese e sosterrà più persone nel lavoro”, ha continuato il principe Carlo, parlando anche di un impegno per migliorare il tenore di vita di tutti. La scelta della regina di farsi rappresentare dal figlio Carlo è una novità. nelle due occasioni precedenti, infatti, il discorso era stato letto da un Lord Cancelliere. Il fatto che il discorso sia stato letto da Carlo conferma la volontà della regina di rafforzare agli occhi dei sudditi la co-reggenza del regno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli