Storica sentenza a Londra, "smog tra le cause di morte di una bambina"

Nuccia Bianchini
·1 minuto per la lettura

AGI - Per la prima volta, la giustizia britannica ha riconosciuto il ruolo dell'inquinamento atmosferico nella morte di una bimba di appena nove anni, che viveva vicino a una strada molto trafficata di Londra. La piccola era asmatica ed era deceduta nel 2013. "La mia conclusione è che morì di asma ma un'esposizione eccessiva all'inquinamento atmosferico contribuì materialmente alla morte di Ella" Adoo-Kissi-Debrah, ha annunciato il pubblico ufficiale incaricato dell'inchiesta del London Borough of Southwark, Philip Barlow, dopo due settimane di udienze.

Le crisi asmatiche

La piccola, la cui famiglia è di origine africana, morì il 15 febbraio del 2013 dopo una grave crisi asmatica e al culmine di un calvario che andava avanti da tre anni, con attacchi ripetuti e più di 20 ricoveri dovuti alla malattia. Ella viveva con la sua famiglia a meno di 30 metri dalla South Circular, una strada molto transitata e regolarmente congestionata a sud di Londra.