**Storici: è morto Michael Stolleis, studioso della nascita della ragion di Stato** (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Il professor Stolleis, oltre ad essere riconosciuto come grande storico del diritto, si è distinto per le sue vaste cognizioni di storia moderna e contemporanea, di teoria politica (di concetti fondamentali come "sovranità" e "ragion di stato"), di diritto costituzionale, religione (Riforma e Controriforma), filosofia, storia del pensiero. Ha approfondito lo studio della nascita del diritto pubblico in generale e, in particolare, del diritto delle genti (diritto internazionale), quale mezzo per regolare le relazioni tra gli Stati.

E' diventato uno specialista della storia del nazionalsocialismo tedesco, delle sue ripercussioni sulla giurisprudenza dei tribunali tedeschi (giurisprudenza amministrativa), della scienza dell'amministrazione, nonché del sistema legale e giudiziario della Germania in quel periodo, che ha sottoposto a una critica severa e penetrante. "Con il suo vasto sapere, le sue ampie conoscenze e la sua grande coscienza politica e morale, il professore Stolleis ha suscitato un grande interesse, non solo in Germania, ma anche nel resto d'Europa – dalla Finlandia all'Italia – e negli Stati Uniti d'America. Oltre che come giurista, è molto apprezzato come conferenziere", sottolineava nel 2000 la giuria del Premio Balzan.

Stolleis era membro ordinario della Akademie der Wissenschaften und der Literatur di Magonza e della Wissenschaftliche Gesellschaft di Francoforte, membro corrispondente delle accademie di Berlino, Gottinga e Helsinki e della Società scientifica di Lund (Svezia). Nel 1991 ha ricevuto il Premio Leibniz della Deutsche Forschungsgemeinschaft, nel 1994 il Research Award della Sveriges Riksbank ed era laureato honoris causa dell'Università di Lund (1999).