A Storie Italiane spunta un particolare che tira in ballo l’interesse parallelo di una nuova figura

·1 minuto per la lettura
Laura Ziliani
Laura Ziliani

Novità nello storico del delitto di Laura Ziliani, a Storie Italiane emerge il particolare per cui anche la madre di Mirto sarebbe stata interessata all’eredità della donna uccisa presumibilmente dalle figlie e dal “genero”. Il nuovo ed inquietante dettaglio sul delitti di Temù, in provincia di Brescia, sembra irrobustire la tesi di un crimine maturato anche nel contesto degli “appetiti” del fidanzato di una delle due figlie di Laura parimenti indagate per quell’orribile crimine.

Laura Ziliani, anche la madre di Mirto finisce nelle verifiche incrociate sui moventi del delitto

Di lui e della madre del musicista indicato come amante della bella vita. In punto di procedura magistratura e carabinieri ritengono che le figlie di Laura e lo stesso Mirto abbiano ucciso la donna soffocandola nel sonno per mettere le mani su eredità e patrimonio. immobiliare.

Il “giallo dei materassi” nel delitto di Laura Ziliani, la madre di Mirto li voleva ma poi aveva disdetto

E la madre di Mirto? Sarebbe stata interessata anch’essa alle case ed avrebbe spinto il figlio ad occuparsi di persona della mission di intercettare quel patrimonio. Come? Qui entra in gioco il “il giallo dei materassi”. Una settimana dopo la scomparsa di Laura un’amica della vittima avrebbe ricevuto una una e-mail di disdetta di un ordine di materassi dalla madre di Mirto.

Quella nota anomala che nel caso di Laura Ziliani “tira in ballo” concettualmente anche la madre di Mirto

E di comunicato anomalo si sarebbe trattato. I materassi utilizzati fino a quel momento erano in discarica dal giorno della scomparsa, sembrava quindi ovvio che sarebbe subentrata una nuova amministrazione. Ma in quel contrordine della mamma di Mirto si legge che i materassi per il nuovo bed and breakfast non servivano più.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli