'Strade sicure' a Roma, 160 siti protetti da militari a Roma

Nes

Roma, 15 ott. (askanews) - Sono 160 i siti e gli obiettivi sensibili protetti dai militari a Roma nell'ambito dell'operazione 'Strade sicure'. Di questi obiettivi, 66 sono sedi diplomatiche, 45 tra ministeri e sedi di istituzioni, 10 sedi giudiziarie, 15 siti religiosi, 19 monumenti e tre residenza di personalità istituzionali. In questi compiti sono impiegati effettivamente 1.411 militari di 'Strade sicure'. Sono questi i dati forniti dalla prefetta di Roma Gerarda Pantalone nel corso della audizione davanti alla Commissione Difesa che sta svolgendo una indagine conoscitiva sulle condizioni del personale militare impiegato nell'operazione "Strade Sicure".

Tra gli impieghi dei militari nella capitale la prefetta Pantalone ha segnalato anche la vigilanza all'unico sito di trattamento dei rifiuti funzionante operante a Roma.

La prefetta di Roma ha espresso un giudizio molto positivo nel bilancio della operazione a Roma. "L'impiego dei militari viene chiesto a viva voce dai cittadini", ha detto Pantalone, poichè "i cittadini stessi si sentono più sicuri se vedono la presenza di uomini in divisa sul territorio".