Strage ad Atlanta: 8 vittime in tre sparatorie

·1 minuto per la lettura
Sparatorie Atlanta
Sparatorie Atlanta

Tragedia ad Atlanta, Stati Uniti, dove otto persone sono state uccise in tre differenti sparatorie nella serata di martedì 16 marzo 2021. Le forze dell’ordine hanno arrestato il presunto autore della strage perpetrata in diversi punti della città.

Sparatorie ad Atlanta

Teatro delle tre sparatorie sono stati tre centri benessere, in particolare due spa e un salone massaggi. Il primo allarme è scattato intorno alle 17 dallo Young’s Asian Massage Parlor di Acworth, nella contea di Cherokee, a circa 30 miglia a nord-ovest del centro di Atlanta. Qui l’uomo ha ucciso due donne di origine asiatica e ne ha ferite tre: due di queste ultime sono però decedute poco dopo il trasporto in ospedale.

Si è quindi recato in un altro sobborgo facendo irruzione al Gold Massage Spa in Piedmont Road e all’Aroma Therapy Spa, locali situati sulla medesima strada. Qui ha assassinato rispettivamente tre e una donna prima di darsi alla fuga. Dopo l’allarme, la Polizia ha fermato un ragazzo di 21 anni ritenendolo il presunto responsabile dei molteplici femminicidi. Le videocamere di sorveglianza lo hanno infatti intercettato mentre si trovava a circa 150 miglia a sud di Atlanta.

Si tratta di Roberto Aaron Long, cittadino residente a Woodstock (Georgia), che ora gli agenti hanno preso in custodia cautelare nella contea di Crisp. L’uomo si trova tuttora con le forze dell’ordine in attesa di essere interrogato e fornire la sua versione dei fatti.