Strage Alto Adige, ecco cos'è successo

webinfo@adnkronos.com

Eccesso di velocità in una strada illuminata e in prossimità delle strisce pedonali. La procura di Bolzano delinea il quadro del terribile incidente costato la vita a 6 giovani tedeschi a Lutago. 

Il luogo in cui l'auto ha travolto il gruppo di giovani "era illuminato, con un limite di velocità di 50 km e in prossimità delle strisce pedonali. L'autista del bus si è fermato in un punto della strada indicato come fermata per autobus. Per arrivare al loro albergo le vittime dovevano attraversare la strada e percorrere alcuni passi in direzione nord. L'autovettura proveniva da sud. Allo stato attuale non è del tutto chiaro a quale altezza della carreggiata è stato colpito il primo pedone". 

"Subito dopo l'investimento il guidatore ha perso il controllo della propria autovettura ed è andato a collidere contro un mucchio di detriti sul margine destro della strada".  

"Sulla base della dinamica finora accertata - prosegue la procura - è da ritenere che l'autovettura procedesse in eccesso di velocità. Verrà valutata un'eventuale perizia per determinare la velocità tenuta dal veicolo. L'autovettura ed il telefono cellulare dell'indagato sono stati sequestrati. Il materiale probatorio verrà analizzato nei prossimi giorni.