Strage Bologna, Bonaccini: senza piena verità non saremo tranquilli

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Bologna, 2 ago. (askanews) - "Questa città e questa regione hanno pagato un prezzo drammatico e troppo elevanti soprattutto negli anni delle stragi e del terrorismo. Questa è una comunità che non solo merita rispetto ma di conoscere la piena verità anche per come in maniera composta e civile ha sempre saputo reagire e rialzarsi allora e come dimostra ogni anno da 41 anni a questa parte". Lo ha detto il presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, alla cerimonia per l'anniversario della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980.

"Penso che le ultime vicende" in merito al processo sui mandanti "siano molto importanti - ha spiegato Bonaccini - per questo bisogna proseguire e irrobustire gli organici per chi lavora sui processi. Fino a che non ci sarà la piena verità sui mandanti noi non saremo tranquilli e soddisfatti".

L'associazione dei familiari delle vittime "ha contribuito a fare memoria e a chiedere la ricerca della piena verità e noi siamo al loro fianco".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli