Strage Bologna, Casellati: istituzioni hanno debito verità -2-

Red/Nav
·1 minuto per la lettura

Roma, 2 ago. (askanews) - Per far fronte al "debito di verità" - ha continuato la Casellati - "sin dall'inizio della Legislatura mi sono impegnata a rendere accessibili a tutti i cittadini gli atti delle Commissioni parlamentari di inchiesta del Senato. Un percorso che ho condiviso con il Presidente Fico e che, il 2 luglio scorso, ha consentito di rimuovere il segreto funzionale sui documenti delle Commissioni del Senato e della Camera che hanno lavorato sulle stragi". Insomma "rimuovere il segreto funzionale significa che abbiamo preso i verbali, le audizioni, i resoconti e che li abbiamo resi consultabili a tutti. Sono quasi centomila pagine. E in mezzo c'è tanto su Bologna e su quella tragica mattina del 2 agosto 1980. E questo rappresenta senz'altro uno strumento importante per incrociare dati e informazioni, per agevolare le ricerche, per fare emergere quella verità che per troppi anni ha trovato ostacoli, ombre, opacità, omissioni. Non è accettabile!". (Segue)