Strage Brescia: chiuse le inchieste bis, possibile nuovo processo

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 20 dic. (Adnkronos) – La procura di Brescia e quella per i minorenni hanno chiuso le due indagini sulla strage di Piazza della Loggia che vogliono fare luce sull'ordigno del 28 maggio del 1974 che causò la morte di otto morti e circa cento feriti. L'inchiesta della procura minorile riguarda il veronese Marco Toffaloni, 17enne all'epoca dei fatti, attualmente residente in Svizzera. Nell'inchiesta della procura ordinaria, invece, coordinata dal procuratore aggiunto Silvio Bonfigli e dal sostituto Caty Bressanelli è indagato Roberto Zorzi, 68enne originario di Verona, residente negli Stati Uniti. La chiusura indagine è, in genere, propedeutica alla richiesta di rinvio a giudizio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli