Strage Linate, Moratti: grazie a parenti vittime per impegno civile

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 8 ott. (askanews) - "Vi ringrazio per avere trasformato il vostro straziante dolore in impegno civile che non solo ha aiutato la comunità a mantenere la memoria, ma avete anche contribuito" ad aumentare la sicurezza nel trasporto aereo. Lo ha detto la vicepresidente e assessore al Welfare della Regione Lombardia, Letizia Moratti, rivolta ai famigliari delle vittime della strage di Linate dell'8 ottobre 2001, nella quale persero la vita 118 persone.

"Pochi giorni fa - ha ricordato riferendosi alla caduta di un Pilatus in decollo a San Donato - c'è stato un altro disastro aereo, solo un caso ha voluto che non ci fossero più vittime. Vent'anni fa, anche a Milano, c'era la paura del terrorismo, eravamo a pochi giorni dalla caduta delle Torri Gemelle, ma l'angoscia e il turbamento non diminuirono" quando venne esclusa la matrice terroristica.

"È imprescindibile dovere delle istituzioni salvaguardare il capitale di fiducia dei cittadini", nel trasporto aereo così come nella sanità, "un dovere che si traduce in amore per gli altri" ha concluso Moratti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli