Strage Seul per Halloween, ministro chiede scusa

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Seul, 1 nov. (Adnkronos/Europa Press) – Il ministro dell'Interno sudcoreano, Lee Sang Min, si è scusato per la strage di Halloween a Seul. "Porgo le mie scuse per il fatto che questo incidente sia avvenuto nonostante lo Stato abbia una responsabilità illimitata per la sicurezza della popolazione", ha detto Lee durante una seduta in Parlamento in cui ha chinato il capo in segno di rispetto verso le vittime e le loro famiglie.

Il lavoro della polizia è stato messo in discussione, nella misura in cui non c'era alcun tipo di controllo nel quartiere di Itaewon, dove le strade erano gremite. Lee ha promesso di lavorare per evitare che simili tragedie si ripetano, secondo l'agenzia di stampa Yonhap.

Intanto il bilancio delle vittime è salito a 156. Secondo le autorità il numero di persone ferite è di 151. Tra le vittime c'erano 26 stranieri provenienti da 14 Paesi. Il bilancio potrebbe aggravarsi ulteriormente poiché 29 persone sono in condizioni critiche.

La maggior parte delle vittime erano giovani tra i 20 ei 30 anni. Tra i morti, 101 erano donne. Il governo ha annunciato un periodo di lutto nazionale di una settimana per la tragedia fino a sabato prossimo.