Strage via Palestro, Sala: cultura vaccino contro la criminalit

Mlo
·1 minuto per la lettura

Milano, 27 lug. (askanews) - La cultura come "vaccino" nella lotta alla criminalit organizzata. E' il messaggio lanciato dal sindaco di Milano, Giuseppe Sala, nel corso del suo intervento alla cerimonia per la commemorazione delle cinque vittime della strage di via Palestro. "Diffondere cultura, con i musei e con le scuole, un vaccino contro la criminalit", ha detto il primo cittadino milanese precisando che, dopo l'attentato del 27 luglio 1993, "il Padiglione d'Arte Contemporanea un simbolo di resistenza alla mafia. un tesoro di bellezza, meta del turismo culturale italiano. E' vero che il successo del Pac non cancella l'orrore di quelle cinque vite annientate dal male, per ci incoraggia". Perch "chi ha visitato il Pac diventato un cittadino pi libero, con il dono della cultura. Quella libert che le mafie provano a soffocare con la violenza". E "le centinaia di migliaia di visitatori del Pac sono stati una delle tante sconfitte che Milano ha inflitto a chi ha messo quelle bombe. Un rumore che ci ronza ancora nella testa insieme al calore di quella notte infinita, che si spegne quando sappiamo che un bambino o un giovane legge la nostra Costituzione a scuola. Grazie a quella lezione, grazie agli eroi che sono gli insegnanti, siamo convinti che diventer un partigiano contro la mafia". Fcz