Straordinaria eruzione Stromboli, Ingv monitora attività vulcano

Gtu

Roma, 16 dic. (askanews) - Straordinarie eruzioni del vulcano Stromboli: da tutte e tre le bocche del cratere sono uscite esplosioni laviche e l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologica "monitora costantemente" l'attività del vulcano, sottolineando però che il "fenomeno dei trabocchi lavici dalla terrazza craterica dello Stromboli non sono fenomeno inusuale".

L'Ingv infatti ricorda che dopo l'eruzione effusiva di agosto-novembre 2014, per più di due anni l'attività dello Stromboli è rimasta su livelli molto modesti, e solo negli ultimi mesi, il vulcano si è ripresentata nella sua forma caratteristica, con frequenti esplosioni da diverse bocche poste all'interno della sua terrazza craterica. Tale attività, negli ultimi mesi, è stata interrotta da 4 esplosioni maggiori (26 luglio, 23 ottobre, 1 novembre e 1 dicembre 2017). Dopo l'ultima di queste, l'attività esplosiva è rimasta su un livello alto, tanto da motivare le autorità a dichiarare il divieto di accesso alle zone sommitali del vulcano. E ieri gli spettacolari trabocchi lavici dalla terrazza del cratere.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità