Street art, a Roma campane della differenziata d'autore

(Adnkronos) - Un progetto di street art nel quartiere Aurelio a Roma, lungo via Baldo degli Ubaldi e Via Cornelia, che trasforma in opere d'arte 14 campane per il riciclo del vetro grazie alla creatività di oltre 20 street artist italiani. Dal 4 al 6 novembre 2022 torna Gau - Gallerie d'Arte Urbana, alla sua sesta edizione con le opere di Karma Factory, Lady Nina, Rise Neon, Nemea, Giusy Guerriero, Funkamore, Tito, Orgh, Teddy Killer, Hoek, Umanamente in bilico, Chiara Anaclio, Gojo, La Franz, Dez Midez, Marta Quercioli, Lola Poleggi, Leonardo Crudi, Kemh, Wuarky, Marco Réa, Muges 147.

Un progetto, spiega Alessandra Muschella, direttrice artistica di Gau, "incentrato sulla trasformazione delle campane della raccolta differenziata del vetro in opere di street art. Un museo urbano, basato sul concetto dell’arte come bene comune, il cui scopo è produrre bellezza e funzionalità, sensibilizzando la cittadinanza sulle tematiche di differenziazione dei rifiuti. Per questa sesta edizione abbiamo chiesto agli artisti di lavorare in coppia, unendo stili e tecniche per creare una serie di opere che ci raccontino come loro immaginano il futuro”.

Gau aprirà al pubblico il 4, 5 e 6 novembre con tre giornate gratuite rivolte al territorio. In programma il laboratorio di riciclo creativo per i bambini “Differenziata Mon Amour, costruttori di stelle” a cura di Maria Carmela Milano (4 novembre, alle ore 10 e alle 14), l'inaugurazione del “Muro d’artista" realizzato da Molecole presso la struttura scolastica in via Cornelia 43 (5 novembre ore 11), la passeggiata Urbana performativa, alla scoperta delle campane a cura di "Gli ultimi rimasti / la città ideale" (6 novembre, ore 16). Il progetto, promosso da Roma Capitale, assessorato alla Cultura, è vincitore dell'avviso pubblico contemporaneamente Roma 2020 – 2021 –2022 curato dal dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con Siae.