Striscia, l’inviato Vittorio Brumotti assalito in provincia di Foggia insieme alla sua troupe

·3 minuto per la lettura
aggressione
aggressione

L’inviato di Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti, è stato aggredito mentre stava girando un servizio insieme alla sua troupe sullo spaccio di droga presente nel quartiere San Bernardino, a San Severo, in provincia di Foggia. A quanto si apprende, la vicenda si è consumata verso le ore 15:15 di martedì 5 ottobre. In seguito all’aggressione, l’inviato del noto tg satirico Mediaset e alcuni dei suoi collaboratori sono stati trasferiti presso l’ospedale “Masselli-Mascia” di San Severo per ricevere le cure necessarie.

Striscia la Notizia, Brumotti aggredito a San Severo: stava girando un servizio sullo spaccio di droga

Nel primo pomeriggio di martedì 5 ottobre, intorno alle ore 15:15, l’inviato di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti è stato aggredito nel quartiere di San Bernardino, a San Severo, comune in provincia di Foggia, in Puglia. L’inviato del tg satirico si era recato a San Bernardino insieme alla sua troupe per girare un servizio sullo spaccio di droga presente nel quartiere quando sono stati accerchiati da una quindicina di persone. Brumotti e la troupe, quindi, sono stati assaliti con calci e pugni fino a quando la rissa non è stata sedata dal tempestivo intervento della polizia. Sul posto, infatti, si sono recati gli agenti del commissariato di San Severo e quelli del Reparto di prevenzione criminale locale.

In seguito all’aggressione, Vittorio Brumotti e alcuni membri della sua troupe sono stati portati presso il pronto soccorso dell’ospedale “Masselli-Mascia” di San Severo per ricevere le cure necessarie.

Per quanto riguarda il biker, colpito da un pugno in pieno viso da uno degli assalitori, i medici del nosocomio di San Severo hanno diagnosticato un trauma facciale con prognosi di 30 giorni.

Striscia la Notizia, Brumotti aggredito a San Severo: il commento all’aggressione

Il quartiere di San Bernardino è noto per l’alta densità criminale presente in zona e per l’intenso spaccio di droga, tema sul quale si incentrava il servizio di Striscia la Notizia.

Dopo l’aggressione, commentando l’accaduto e la situazione che si è sviluppata nel quartiere di San Severo, Vittorio Brumotti ha affermato: “La ferocia di queste persone che pensano di dominare il territorio non ci fermerà – e ha aggiunto –. Continueremo a girare l’Italia e a denunciare tutte queste situazioni di degrado. Facciamolo tutti per i bambini, non si può far finta di nulla”.

Oltre all’inviato di Striscia, anche alcuni dei membri della troupe e un poliziotto intervenuto per sedare la rissa sono rimasti feriti durante l’aggressione. Non sono state rese note, tuttavia, le diagnosi e le prognosi ricevute.

Striscia la Notizia, Brumotti aggredito a San Severo: le indagini delle forze dell’ordine

In merito all’aggressione avvenuta nel quartiere di San Bernardino a San Severo, si è espresso il sindaco del comune, Francesco Miglio, che ha dichiarato: “Solidarietà a Vittorio Brumotti e ai poliziotti aggrediti. I sanseveresi sono accoglienti, ospitali, amici di tutti. Spero tornino preso. Noi li accoglieremo come nostri ospiti, come la nostra città fa con tutti i suoi visitatori”.

Intanto, le forze dell’ordine stanno lavorando al fine di identificare tutti i soggetti coinvolti nella vicenda.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli