Studente condannato a morte in Corea del Nord: aveva importato una copia di Squid Game

·1 minuto per la lettura
(Photo: Netflix)
(Photo: Netflix)

È stato condannato a morte per aver importato in Corea del Nord una copia della serie Netflix Squid Game. Lo studente, di ritorno dalla Cina, aveva nascosto il file in una chiavetta Usb e aveva diffuso il video tra amici, anche loro condannati: ergastolo per uno studente che ha acquistato la serie, cinque ore di lavori forzati altre cinque persone che avevano manifestato l’intenzione di comprarlo.

La notizia è apparsa su diversi media americani tra cui Radio Free Asia. Gli arresti sarebbero avvenuti nella provincia settentrionale di Hamgyong, al confine con la Cina la scorsa settimana.

In Corea del Nord vige un rigoroso divieto sull’importazione di film, spettacoli e serie TV dall’Occidente e dalla Corea del Sud. La legge in materia prevede la condanna massima alla pena di morte per la visualizzazione, l’archiviazione o la distribuzione di tali materiali.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli