Studente universitario tenta il suicidio: era indietro con gli esami

studente-universitario-suicida

Tragedia a Pavia, dove uno studente universitario di medicina ha tentato il suicidio spinto dalla disperazione per essere in ritardo con gli esami. L’episodio è avvenuto in un appartamento nel centro storico della città lombarda, dove il 28enne viveva e dove i suoi amici lo hanno trovato impiccato, ma ancora vivo, dopo aver ricevuto un suo messaggio di addio. Immediatamente trasportato all’ospedale San Matteo, il giovane è attualmente ricoverato in condizioni disperate.

Studente universitario tenta il suicidio

Stando a quanto riportato dai quotidiani locali, il 28enne starebbe frequentando l’ultimo anno di medicina a Pavia, ma colto dalla disperazione per essere indietro con gli esami avrebbe deciso di togliersi la vita come tanti altri ragazzi sempre più spesso fanno in condizioni di stress universitario simili. Fortunatamente, il giovane prima di impiccarsi aveva mandato un messaggio ad alcuni suoi amici che sono subito accorsi presso la sua abitazione.

Una volta entrati, gli amici hanno trovato il 28enne appeso ma incredibilmente ancora in vita. Dopo averlo fatto scendere e sdraiato a terra hanno subito chiamato il 118, il quale ha provveduto a trasportarlo in codice rosso presso l’ospedale San Matteo di Pavia.

Il giovane in lotta per la vita

Dopo essere stato rianimato ed intubato, è dunque partita la corsa al nosocomio pavese, dov’è attualmente ricoverato nel reparto di rianimazione in condizioni cliniche disperate. Nei pochi minuti in cui è rimasto impiccato infatti, il ragazzo ha subito un arresto cardiaco e a causa di questo sta al momento lottando tra la vita e la morte.