Studentessa denuncia violenza sessuale

Policlinico Umberto I
Policlinico Umberto I

Una studentessa di Infermieristica ha denunciato di essere stata violentata da un infermiere specializzato del Policlinico Umberto I di Roma. Lo ha accusato di violenza sessuale spiegando di essere stata attirata in uno stanzino con una scusa, per poi essere stuprata.

Studentessa di Infermieristica violentata da un infermiere durante il turno di notte in ospedale

Una studentessa di Infermieristica, di vent’anni, ha denunciato di essere stata violentata da un infermiere del Policlinico Umberto I di Roma durante un turno di notte in reparto. La ragazza, che sta effettuando un tirocinio nel reparto di urologia, ha raccontato che l’infermiere di 55 anni l’ha attirata in uno sgabuzzino del Padiglione 29 con una scusa, per poi abusare di lei. Quando è riuscita a scappare dallo stanzino è corsa immediatamente dai suoi colleghi, raccontando quello che è accaduto. La ragazza è stata soccorsa, visitata e messa al sicuro, come riportato da la Repubblica. In ospedale sono arrivati gli agenti del commissariato interno alla Sapienza e gli investigatori del distretto Salario. L’infermiere è stato individuato e bloccato.

Il pronto soccorso ha attivato il codice rosa per la studentessa

La studentessa è stata visitata al pronto soccorso, che ha immediatamente attivato il codice rosa. I poliziotti hanno acquisito la cartella clinica ed effettuato un sopralluogo nel reparto di urologia, dove hanno sequestrato le lenzuola su cui si sarebbe consumata la violenza, per isolare il Dna del 55enne. I colleghi sono rimasti completamente scioccati quando hanno trovato la polizia nel reparto e la voce si è subito diffusa tra gli studenti e coloro che lavorano nell’ospedale. La ragazza verrà nuovamente ascoltata, così come i suoi colleghi e le persone che erano di turno nel reparto di urologia del Policlinico Umberto I di Roma.