Studentessa rientra dall'estero: cinque contagi in famiglia, tra cui i nonni

Ilaria Betti
·1 minuto per la lettura
(Photo: Klaus Vedfelt via Getty Images)
(Photo: Klaus Vedfelt via Getty Images)

Una studentessa rientrata dall’estero, risultata positiva al virus, ha contagiato cinque familiari, compresi due nonni. Il piccolo focolaio è stato localizzato a Porcia, un comune del Friuli-Venezia Giulia. A riportare la notizia è il Gazzettino.

Tra gli otto nuovi casi riscontrati nel Friuli Occidentale cinque sono riconducibili al focolaio individuato a Porcia e originato da una studentessa che, dopo un viaggio all’estero e dopo aver trascorso qualche giorno nella città universitaria di Bologna, nei giorni scorsi ha fatto rientro a casa. I controlli e i test eseguiti dal Dipartimento di prevenzione dell’Asfo nel ristretto giro dei suoi contatti avrebbero rilevato i cinque casi di positività tra alcuni dei familiari della ragazza. Compresi due nonni che costituiscono un secondo nucleo familiare ma che in qualche modo (forse a una cena in famiglia) erano venuti in contatto con la nipote.

La filiera dei controlli, attraverso i tamponi, ha fatto scattare le misure di isolamento per tutti i cinque parenti che sono stati contagiati dal virus.

Leggi anche...

"Non sottovalutare il virus". Intervista a Franco Locatelli

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.