Studenti afghani in pericolo, Università Padova raccoglie fondi per 50 borse di studio

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 4 nov. (Adnkronos) – L’Università di Padova ha lanciato una raccolta fondi per ulteriori 50 borse di studio a sostegno di studenti afghani in pericolo. E' la risposta "all'emergenza umanitaria in cui versa oggi l’Afghanistan" dove sussiste "un inaccettabile esempio di violazione dei Diritti umani in tutte le declinazioni, non ultima quella del diritto allo studio, all’istruzione, di accesso alla cultura, soprattutto delle donne" sottolinea l'Università di Padova che ha già messo a disposizione su fondi propri 50 borse di studio attraverso il programma "Unipd 4 Afghanistan" per aiutare studentesse e studenti afghani in situazioni di pericolo e dare loro l'opportunità di accedere agli studi universitari.

L'Ateneo veneto spiega che le domande pervenute all’Università di Padova sono però oltre un centinaio e per questo motivo ha lanciato una campagna di fundraising per reperire fondi e finanziare ulteriori 50 borse grazie alla generosità di donor privati come aziende, individui, associazioni, fondazioni. La borsa per sostenere una studentessa o uno studente dall’Afghanistan per un intero ciclo di laurea triennale è di complessivi 36.000 euro (12.000 euro l’anno) "Con 'Unipd 4 Afghanistan' teniamo accesi i riflettori su una situazione, quella del popolo afgano, che rimane drammatica" scandisce la rettrice dell’Università di Padova, Daniela Mapelli.

"Lo facciamo – argomenta Mapelli- dando il nostro contributo, ovvero continuando ad aiutare studentesse e studenti in situazione di pericolo. Ragazze e ragazzi che avevano un sogno, studiare a Padova: è nostro compito far sì che per loro non ci sia un brusco risveglio. Già ne abbiamo visti arrivare in città ed è stata una grande emozione. Le borse di studio stanziate dall’Ateneo sono già state assegnate, ma le domande sono centinaia. Chiedo quindi a tutte e tutti di partecipare al nostro fundraising. Padova, con il suo territorio, si è dimostrata una terra accogliente, solidale: continuiamo insieme ad affrontare l’emergenza afgana".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli