Studenti del Lazio in visita alle Foibe, Quadrana: odio è mostro

Red

Roma, 21 ott. (askanews) - "Da parte del Consiglio regionale del Lazio do il benvenuto agli studenti, ai docenti e ringrazio voi tutti per essere qui oggi. Ai ragazzi vorrei dire che: ad ogni latitudine, ad ogni longitudine; di qualsiasi colore questi siano; l'odio, l'estremismo, sono mostri che dormono accanto a noi". Lo ha evidenziato il consigliere regionale del Lazio, Gianluca Quadrana in occasione della prima tappa al Monumento nazionale-Foiba di Basovizza del viaggio di istruzione promosso dal Consiglio Regionale del Lazio per 120 studenti delle scuole secondarie di secondo grado provenienti da 25 scuole di tutte le province del Lazio, con la collaborazione dell'Ufficio Scolastico Regionale.

"Qui e ora - ha aggiunto Quadrana - ne abbiamo un esempio infame e infamante; di una parte contro l'altra senza distinzione tra innocenti e colpevoli e dove la colpa diventa esistere. Siamo qui insieme, giovani e meno giovani, per ricordare e ricordarci bene, di lottare contro ogni forma di violenza. Quella che insanguinò queste terre fu cieca e disumana. Le donne e gli uomini non furono più esseri umani, ma simulacri da abbattere e annientare. A voi ragazze e ragazzi, cittadine e cittadini, del presente e del futuro, consegniamo il testimone. Perché quanto è accaduto non succeda più. Qui, e in nessuna parte del mondo. Amate la nostra patria italiana e costruite la nostra nuova patria europea; buttate giù i muri ed edificate ponti. Da ultimo, ricordate di portare un fiore per chi non c'è più, piangendolo e commemorandolo, celebrandone la memoria nel modo che li onora di più: costruendo una Repubblica migliore e più giusta".

Il Viaggio "Io ricordo" seguirà da oggi fino al 24 ottobre un itinerario che si snoderà tra l'Italia, con le soste di Trieste al Monumento nazionale-Foiba di Basovizza, alla Risiera di san Sabba, all'Ex Centro Profughi di Padriciano, al Magazzino 18, per poi varcare il confine fino a Pola, a Rovigno in Istria e a Fiume, oggi territorio croato.