Studenti esclusi dalla scuola perché senza mascherina: “Sono contrarie alla nostra religione”

·1 minuto per la lettura
Studenti scuola senza mascherina
Studenti scuola senza mascherina

Due studenti, fratello e sorella, sono stati allontanati da una scuola superiore in California perché si sono rifiutati di indossare la mascherina come previsto dlle norme anti Covid. Il loro rifiuto è legato a convinzioni religiose.

Studenti a scuola senza mascherina

A raccontare l’accaduto è stato il padre dei due ragazzi Gary Nelson. L’uomo ha spiegato che i figli Drew (17) e Victoria (16) si sono recati al Temecula Student Center delle Springs Charter Schools per il loro primo giorno di scuola ma, non avendo indossato i dispositivi di protezione ed essendosi rifiutati di metterli, sono stati banditi dal capus.

Li hanno mandati a casa ed è stato detto loro di non tornare, altrimenti sarebbero accusati di violazione di domicilio“, ha affermato Gary spiegando le ragioni religiose dietro al loro rifiuto. “La Bibbia dice che siamo fatti a immagine di Dio e Satana cerca di nasconderlo, la maschera è un segno di oppressione“, ha sottolineato.

Studenti a scuola senza mascherina: la lettera della preside

Nelson ha poi aggiunto dettagli sulla vicenda spiegando che a Victoria è stato detto di andare nell’ufficio del preside dopo che si era presentata senza maschera. Dato che il preside non c’era, è tornata in classe e in quel momento l’insegnante ha evacuato la stanza chiamato la Polizia. Il dirigente scolastico ha quindi scritto detto una lettera specificano a Nelson che i suoi figli stavano violando il mandato del Dipartimento della sanità pubblica della California che impone indossassero agli studenti delle scuole pubbliche di indossare le mascherine.

Quando il personale ha chiesto loro di coprirsi il viso, i tuoi studenti si sono rifiutati di conformarsi. Quando gli è stato chiesto di lasciare la sede della scuola e continuare a seguire le lezioni da casa, tuo figlio si è rifiutato di lasciare il campus ed è dovuto intervenire un nostro addetto alle risorse“, si legge nella lettera.

Studenti a scuola senza mascherina: “Contraria ai nostri principi”

Dal canto suo, Victoria ha affermato che difendere i suoi principi non è stato facile: “È difficile difendere ciò che è giusto. Io sono sempre rispettosa di ogni autorità, specialmente degli insegnanti, e vado d’accordo con tutto il personale, gli insegnanti e gli altri studenti. Abbiamo scelto di non indossare la mascherina non perché è una scusa ma perché è davvero ciò in cui crediamo“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli