Stupro in appartamento, Airbnb paga maxi risarcimento alla vittima

·2 minuto per la lettura
 (AP Photo/Patrick Semansky)
(AP Photo/Patrick Semansky)

Airbnb, il colosso statunitense dell'ospitalità, ha pagato 7 milioni di dollari (5,8 milioni di euro) a una turista australiana che aveva prenotato un appartamento a New York ed era stata violentata.

Come riporta Bloomberg, la vittima 29enne è stata stuprata, mentre era sotto minaccia di un coltello, durante la prima notte del suo soggiorno a Manhattan.

L’aggressione risale alla sera di Capodanno del 2015. La ragazza aveva ritirato le chiavi dell’appartamento in un negozio della zona. Dopo essere entrata nell’abitazione al primo piano sulla West 37th Street, a pochi isolati da Times Square, era subito uscita per festeggiare il nuovo anno insieme a degli amici.

GUARDA ANCHE: Usa, alla famiglia di George Floyd 27 mln di risarcimento

L'aggressore, il 24enne Junior Lee, che aveva una copia delle chiavi dell'appartamento, aveva aggredito la ragazza al suo rientro poco dopo la mezzanotte. Quando la polizia è riuscita a fermare Lee quella stessa notte, avrebbe trovato un mazzo di chiavi dell'appartamento nel suo zaino, insieme a un coltello e uno degli orecchini della donna. Come Lee sia riuscito a ottenere le chiavi duplicate rimane un mistero per gli investigatori, dal momento che Airbnb non ha una politica su come gli host scambiano le chiavi con gli ospiti.

Lee è stato accusato di aggressione sessuale predatoria. Il 24enne si è dichiarato non colpevole e rimane in custodia. Secondo quanto riportato da Bloomberg, dopo la violenza, gli "agenti di sicurezza" di Airbnb hanno aiutato la vittima ospitandola in un hotel, facendo volare sua madre dall'Australia e offrendo di pagare eventuali costi sanitari o di consulenza.

Secondo l'accordo di risarcimento, che è stato raggiunto nel 2017, la donna non avrà più diritto di fare causa a Airbnb, né al proprietario dell'appartamento in questione.

GUARDA ANCHE: I vaccini rilanciano il business di Airbnb. Torna la voglia di spostarsi e di viaggiare

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli