Su Epstein, si fa avanti nuova accusatrice: "Che parli il principe Andrea"

All'età di 15 anni subì "abusi sessuali crudeli e prolungati" da parte del finanziere Jeffrey Epstein e ora ha deciso di denunciare il miliardario, morto suicida nell'agosto scorso in carcere, ma per portare avanti la sua istanza ha chiesto al principe Andrea di "deporre come teste".

La donna, apparsa in pubblico sotto lo pseudonimo di 'Jane Doe 15' (15 sta per l'età che aveva all'epoca degli abusi), ha lanciato il suo accorato appello nel corso di una conferenza stampa svoltasi a Los Angeles.

Prima di lei un'altra dozzina di donne hanno già denunciato di essere rimaste vittime di violenze sessuali inflitte dal finanziere americano, morto suicida in cella, accusato di induzione alla prostituzione e pedofilia.
L'accusatrice ha chiesto che "il principe Andrea e chiunque altro fosse vicino ad Epstein, si facciano avanti per deporre sotto giuramento su quello che sanno".

La sua legale, Gloria Allred, ha aggiunto che il terzogenito della regina Elisabetta dovrebbe "incontrarsi volontariamente con l'Fbi e con i pm che stanno indagando questo caso a New York e testimoniare sotto giuramento".