Su Facebook il sindaco ringrazia i soccorritori ed invita di cittadini a non uscire ancora di casa

·1 minuto per la lettura
Un albero sradicato dalla tromba d'aria a Canicattì
Un albero sradicato dalla tromba d'aria a Canicattì

Ancora maltempo in Sicilia, dove violente trombe d’aria si sono abbattute sulle campagne di Canicattì e dove la conta dei danni pare ormai eterna, da quanto dura: dal canto suo il sindaco della città nell’area di Agrigento ha ringraziato i soccorritori ed invitato di cittadini a non uscire ancora di casa.

Violente trombe d’aria su Canicattì: alberi piegati e abbattuti sui muretti

Forti temporali e a chiosa una violenta serie di trombe d’aria che si sono abbattute sul territorio comunale di Canicattì, con alberi piegati dal vento fortissimo ed alcuni grossi fusti spezzati e caduti addosso ai muretti a secco nelle zone di campagna del territorio comunale. L’intera provincia di Agrigento era stata flagellata da violente piogge per l’intera giornata di ieri, 9 novembre, poi era arrivato il vento teso, fino a 50/52 nodi.

La contrada Grottarossa di Canicattì flagellata da violente trombe d’aria

La furia delle raffiche ha interessato in particolare la contrada “Grottarossa” e diverse zone al confine tra i territori delle province di Agrigento e Caltanissetta. E il sindaco di Canicattì Vincenzo Corbo sulla sua pagina Facebook ha ringraziato e invitato contestualmente alla prudenza i cittadini.

Il messaggio del sindaco di Canicattì dopo le violente trombe d’aria

Ha scritto Corbo: “Da stamattina stiamo intervenendo in più parti per tamponare i danni del maltempo e ripristinare ove possibile la viabilità. Pur non avendo ricevuto nessuna comunicazione di allerta meteo per la giornata di oggi, consiglio fortemente di rimanere a casa”. Poi la chiosa: “Monitoriamo costantemente la situazione e attendiamo gli sviluppi in modo da potervi aggiornare immediatamente”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli