Su gas e petrolio il commissario agli Affari Economici dell’Unione Europea parla del tetto al prezzo

·1 minuto per la lettura
Paolo Gentiloni
Paolo Gentiloni

La previsione di Paolo Gentiloni in una intervista al Messaggero è netta: gli stati dell’Europa saranno “indipendenti dalla Russia entro il 2027”. Su gas e petrolio il commissario agli Affari Economici dell’Unione Europea parla del tetto al prezzo e dei vantaggi. Uno di quelli è che il tetto al prezzo “può avere il vantaggio di danneggiare le esportazioni russe senza produrre impennate di prezzo che avrebbero forme di embargo totali”.

“Indipendenti dalla Russia entro il 2027”

“Ma bisogna anche valutare come, dal punto di vista giuridico ed economico, eventuali proposte di prezzo massimo possono essere gestite. Ed è questo il lavoro che la Commissione sta appunto facendo”. Poi la previsione temporale: l’Ue ridurrà “la dipendenza da petrolio e gas russi di due terzi entro la fine di quest’anno, per portarla a zero entro il 2027“.

Non rallentare la transizione climatica

Un secondo obiettivo è costruire una strategia che non rallenti la transizione climatica, rischio che “si corre di fronte all’impennata dei prezzi”. Poi Gentiloni spiega: “Per questo la Commissione cercherà di mettere sul tavolo proposte che invece confermino la transizione climatica”. Il nodo è esattamente quello delle energie rinnovabili, “poiché è ovvio che ci possono essere delle passerelle temporanee ma la strada per ridurre la dipendenza dall’energia russa è quella delle rinnovabili”. Poi la chiosa di Gentiloni: “Su questo non possiamo alimentare equivoci o una nuova stagione del carbone per raggiungere l’autonomia”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli