Su sito Regione Lombardia spettacoli teatrali live in streaming

Asa
·2 minuto per la lettura

Milano, 6 nov. (askanews) - La Direzione Generale dell'assessorato all'Autonomia e Cultura di Regione Lombardia ha deciso di trasmettere in diretta streaming sul portale regionale una serie di spettacoli teatrali e così renderli fruibili, gratuitamente, a tutti. Gli appuntamenti, coordinati dalla Regione, si svilupperanno lungo due direttrici: gli eventi all'interno di 'Opera Lombardia in streaming' e le manifestazioni contenute nel cartellone denominato 'In Lombardia lo spettacolo continua'. Opera Lombardia raggruppa in un unico grande cartellone d'opera i cinque teatri di tradizione della Lombardia: il Teatro Grande di Brescia, il Teatro Sociale di Como, il Teatro Ponchielli di Cremona, il Teatro Fraschini di Pavia e la Fondazione Donizetti di Bergamo. Gli spettacoli, in fase di definizione in questi giorni, come detto, saranno visibili sul portale di Regione Lombardia. La Regione ha inoltre organizzato una serie di eventi raggruppati sotto il titolo 'In Lombardia lo spettacolo continua'. Si tratta in tutto di sei spettacoli. Tre si terranno rispettivamente nei teatri comunali di Lodi, Sondrio e Monza, in collaborazione con le amministrazioni locali. Gli altri tre all'Auditorium 'Testori' di Palazzo Lombardia a Milano. Anche questi sei eventi saranno fruibili, gratuitamente, in diretta, sul portale di Regione Lombardia. L'obiettivo, ha commentato l'assessore Galli, è triplice: tenere i teatri aperti seppur in modalità streaming, far lavorare gli artisti e continuare a offrire cultura a tutti. "Vogliamo dare un segnale chiaro e preciso: far vivere le attività ed entrare nelle case dei cittadini offrendo cultura. Questa modalità di fruizione degli spettacoli è rispettosa delle regole e dei diritti degli artisti e degli spettatori". Il primo evento previsto con questa modalità di fruizione coordinata da Regione Lombardia si terrà questo pomeriggio al Teatro Grande di Brescia. Previsto il 'Werther' di Jules Massenet con Karina Demurova, Maria Rita Combattelli, Guido Dazzini, Alberto Comes, regia Stefano Vizioli, direzione d'orchestra Francesco Pasqualetti.