Su Spotify il podcast ufficiale del creatore di Death Stranding, Hideo Kojima

(Adnkronos) - Spotify ha annunciato oggi il lancio di un nuovo podcast originale realizzato in collaborazione con il game creator Hideo Kojima, celebre per Metal Gear Solid e Death Stranding. Hideo Kojima presents Brain Structure, questo il titolo, verrà prodotto sia in giapponese che in inglese e sarà presentato in anteprima l'8 settembre, disponibile gratuitamente solo su Spotify. In Brain Structure Kojima discuterà una serie di argomenti a lui cari, tra cui gaming, film, libri, arte, filosofia e il panorama sociale. In questo talk show audio, Kojima inviterà come ospiti leader nazionali e internazionali, oltre a creator di spicco provenienti da ambiti diversi come quello del business, della tecnologia e dell'intrattenimento. Lo show vedrà anche la presenza regolare di Geoff Keighley, giornalista canadese specializzato nel gaming e conduttore televisivo, che porterà gli ultimi aggiornamenti sul gaming e sulla tecnologia all'interno di un episodio speciale. Il compositore Michiharu Shimoda, noto per aver realizzato la sigla di chiusura di Death Stranding, produrrà la sigla di apertura.

"Volevo condividere i miei pensieri con un pubblico globale e sentivo che Spotify sarebbe stata la piattaforma migliore per raggiungere tutti i miei fan e amici in tutto il mondo", ha dichiarato Hideo Kojima. "È un approccio ambizioso quello di rilasciare ogni episodio in giapponese e in inglese allo stesso tempo, ma non vedo l'ora di divertirmi e condividere l'ispirazione creativa con gli ascoltatori di tutto il mondo". Chieko Nishi, Head of Studios di Spotify in Giappone, aggiunge: "In Spotify ci siamo concentrati sulla collaborazione con i migliori creator per dare vita a contenuti podcast che siano emozionanti, offrano una nuova dimensione all'intrattenimento e avvicinino i fan a ciò che amano. I podcast di Hideo Kojima permetteranno a un gruppo più ampio di ascoltatori di conoscere le sue idee, sostenendo allo stesso tempo il suo desiderio di spingersi oltre i confini".