Sub greci trovano relitto sottomarino italiano di Seconda Guerra Mondiale

·1 minuto per la lettura
Il relitto del sottomarino italiano Jantina, affondato il 5 luglio 1941, a sud dell'isola di Mykonos nel Mar Egeo, in Grecia

ATENE (Reuters) - Un gruppo di sommozzatori greci ha scoperto il relitto di un sottomarino italiano, affondato 80 anni fa dalle forze alleate in uno scontro sul Mar Egeo durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il sottomarino Jantina, salpato dall'isola greca di Leros con un equipaggio di 48 marinai, è stato affondato il 5 luglio 1941, colpito da siluri lanciati dal sottomarino britannico Hms Torbay.

Il sottomarino è stato scoperto il mese scorso da Kostas Thoctarides, uno dei più famosi sub della Grecia, e dal suo team, a sud dell'isola di Mykonos a una profondità di 103 metri, usando un veicolo sottomarino operato in remoto, il Rov Super Achilles, che ha eseguito una dettagliata ispezione visiva del relitto.

"La storia navale è come un puzzle, e questo è parte del puzzle", ha detto a Reuters Thoctarides, noto anche come esperto marittimo. "Lo scontro tra due sottomarini è un raro evento navale".

L'identità della Jantina è stata verificata attraverso gli archivi dell'Ufficio storico della Marina italiana, ha aggiunto Thoctarides.

Si tratta del quarto sottomarino localizzato e identificato da Thoctarides.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli