Successo per Napoli Pizza Village che ora punta alla Grande Mela

Psc

Napoli, 23 set. (askanews) - Sul lungomare partenopeo successo per la nona edizione del Napoli Pizza Village, con presenze che superano il milione di partecipanti, facendo registrare alberghi in overbooking e soddisfazione tra i turisti italiani e stranieri. Dopo aver chiuso i battenti nella serata di ieri, ora il Napoli Pizza Village vola a New York, per il Columbus Day (5-6 ottobre) accendendo 30 forni e compiendo il primo passo del progetto di internazionalizzazione voluto dagli organizzatori. "Quella che era considerata 'solo' la pizzeria all'aperto più grande al Mondo è diventata la leva di incoming e di promozione più forte esistente a Napoli. Un evento fisso e non un appuntamento 'one-shot' - hanno affermato Claudio Sebillo e Alessandro Marinacci, organizzatori del Napoli Pizza Village -. La presenza massiccia di stranieri evidenzia la risonanza oltre i confini nazionali prodotta da questo format che servirà a promuovere Napoli e la Campania all'estero, motivo per il quale abbiamo avviato un progetto che ci vedrà protagonisti in varie città nel mondo".

Il dato evidente, che esalta la nona edizione del Napoli Pizza Village, giunge, infatti, dall'estero. La presenza di stranieri ha toccato punte di partecipazioni insperate superando abbondantemente la quota del 10% dello scorso anno, attestandosi ad un sostanziale 30% che indica l'internazionalità raggiunta dalla kermesse che ha registrato anche una crescita di visitatori provenienti da varie regioni italiane. La partecipazione di numerose aziende multinazionali e nazionali, legate alla kermesse, renderà possibile trasformare in realtà imprenditoriale l'evento e in opportunità per i partner commerciali che ne seguiranno il percorso di internazionalizzazione.