Sud, Conte: "Piano governo entro l'anno"

webinfo@adnkronos.com

"Se riparte il Sud riparte l'Italia intera. Dobbiamo abbattere i divari tra Nord e Sud e, per questo, stiamo mettendo a punto un piano strutturale di rilancio per il Mezzogiorno". Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervenendo alla convention in corso di svolgimento a Vallo della Lucania sul "Manifesto del Mezzogiorno". Il premier accelera: "Abbiamo fretta, speriamo di presentarlo entro l'anno". 

"Far ripartire il Sud è, per noi, una condizione irrinunciabile. Il Mezzogiorno deve tornare a crescere", ribadisce il premier, sottolineando che "nessuna soluzione calata dall'alto: il governo deve dialogare con le amministrazioni locali". Conte traccia quindi la linea d'azione dell'esecutivo: "Ci vuole un'interlocuzione attenta e competente: così l'Italia sarà più coesa".  

E dal palco del teatro 'De Berardinis' di Vallo della Lucania Conte lancia anche un allarme: "Il Pil del Sud potrebbe subire una contrazione di oltre il 40% se la fuga dei cervelli dovesse proseguire. Oltre 5 milioni lasceranno il Mezzogiorno".