Sud, Conte: sui fondi Ue a lavoro per cambio di marcia

Gal

Roma, 11 ott. (askanews) - "Siamo al lavoro con urgenza per uno scatto in avanti, per un cambio di marcia. Con il ministro per il Sud Provenzano siamo fortemente determinati a impedire il disimpegno di queste risorse, ad accelerarne l'utilizzo, rafforzando la capacità di spesa degli enti preposti e garantendo tempi certi grazie anche a strutture ad hoc presso la presidenza del Consiglio". Lo dice il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in un intervento sul quotidiano Primo Piano Molise riferendosi ai fondi europei per il Sud oggetto di un recente richiamo della Commissione Ue per il mancato utilizzo da parte dell'Italia.

"Su 75 miliardi di euro di risorse europee legate alla programmazione 2014-2020 che riguarda l'Italia, solo il 25% è stato effettivamente speso - ricorda il premier -. Si tratta di risorse che, se non vengono utilizzate entro il 2023, verranno perse. Non possiamo in alcun modo permettercelo".