Sud, Provenzano: non è una causa persa, ora grandi investimenti

Xpa

Palermo, 13 set. (askanews) - "Dobbiamo ricucire le fratture, sanare le ferite dobbiamo superare vent'anni di contrapposizione tra Nord e Sud, tra aree del Paese, tra centro e periferie. E per farlo occorre un grande investimento". Lo ha detto il ministro per il Suf Giuseppe Provenzano stamani a Palermo.

"Vorrei mandare un messaggio dal sud, da Palermo - ha detto -. Investire al Sud non è una causa persa. Il sud è un luogo che con l'impegno di tutti, delle comunità, delle istituzioni, della politica se fa investimenti, si riscatta e fa bene soprattutto al centro nord. Fa bene all'intero Paese. Basta con la logica della contrapposizione, della dipendenza. Noi siamo per l'interdipendenza. Se il paese non sana le sue fratture non si rialza".