Sud Sudan: migliaia di persone in fuga dopo nuova ondata violenze -4-

Mgi

Roma, 26 giu. (askanews) - MSF profondamente turbata dal fatto che questa violenza potrebbe portare ancora una volta la zona del Sud Sudan orientale a diventare epicentro di brutalit estrema, come descritto in un rapporto dell'organizzazione del 2012 in cui venivano denunciati gli orrori della violenza tra comunit.

"Mentre i combattimenti continuano, la popolazione sempre pi vulnerabile. I civili pagano il prezzo pi pesante di questo ciclo di violenza: sono costretti a ripetuti spostamenti, a perdere le proprie case e i mezzi di sostentamento, quando non vengono feriti o uccisi. I civili devono essere protetti e le organizzazioni umanitarie devono avere un accesso garantito per poter assicurare un livello adeguato di cure alla popolazione colpita e ai feriti" aggiunge Muhammad di MSF. (Segue)